Carl-Huter-Stiftung

Welt- und Menschenkenntnis nach Carl Huter



Benvenuti!

  

La Fondazione Carl Huter vi informa su

  • Carl Huter;
  • la psicofisiognomia huteriana;
  • gli insegnamenti huteriani;
  • la letteratura di Carl Huter;
  • la Fondazione Carl Huter.

  

Venite a fare un giro con noi!

   

1. informazioni biografiche

Carl Huter nacque nel 1861 a Heinde vicino a Hildesheim ad Hannover e morì nel 1912 a Dresda in Sassonia. Carl Huter aveva due sorelle minori. Suo padre morì nel marzo del 1868 e in autunno, ormai in prima elementare, venne da genitori adottivi senza figli che gestivano una piccola fattoria a Ödelum, a 20 km da Heinde.

Già all'età di cinque e sei anni il ragazzo presentava caratteristiche che indicavano, tra l'altro, un'ottima predisposizione mentale

- un'ottima memoria;

- la capacità di osservare le persone da vicino e di caratterizzarle in modo appropriato;

- un forte senso di giustizia e di verità;

- una tendenza ad occuparsi di questioni serie. 

A scuola, l'eccezionale disposizione fu riconosciuta e Carl Huter ricevette presto un sostegno speciale, prima dal suo insegnante e poi dal pastore. Gli hanno dato lezioni supplementari e gli hanno fornito libri di testo e libri di riferimento per lo studio autonomo. Né i genitori affidatari né la madre hanno appoggiato il desiderio del figlio di frequentare una scuola secondaria. A Hildesheim si è formato come ritrattista, decoratore e pittore di porcellane durante un apprendistato di tre anni e mezzo. 

In seguito Carl Huter ha lavorato come ritrattista. Attraverso l'autoapprendimento e le lezioni private ha acquisito buone conoscenze in medicina, scienze naturali, arte, filosofia e spiritualismo, a Berlino, Lipsia e Dresda. La sua eccellente disposizione mentale gli ha permesso di raggiungere in breve tempo un alto livello di competenza in molti campi. 

Tra il 1884 e il 1893 lavora nell'area di Hannover come ritrattista e allo stesso tempo come insegnante:

- Ha tenuto conferenze e corsi;

- consigliava le persone, spesso malate;

- Era attivo come scienziato naturale e filosofo. Nel 1889, al crepuscolo, scoprì una debole luce bianca-giallastra che emanava dal suo corpo, cioè dalla testa e dalle mani. Solo nel 1899, dieci anni dopo, aveva esplorato a fondo questa radiazione. La chiamava radiazione Helioda, in breve: Helioda. Una malattia del collo che ha limitato la sua attività professionale tra il 1889 e il 1892 lo ha aiutato a sviluppare il suo sistema di guarigione. Nel 1898 pubblicò l'opera di 424 pagine "La nuova scienza della guarigione". 

Nel 1893 abbandona la professione di ritrattista e lavora solo per il suo insegnamento: insegnamento, perizia e ricerca. Anche alcuni malati, che la medicina ortodossa non poteva più aiutare, si rivolsero a lui. La loro condizione è spesso migliorata notevolmente in breve tempo, grazie alla sua conoscenza della vita e alla sua capacità di riconoscere correttamente le persone. A metà del 1894 divenne direttore di un centro termale ad Hannover. In collaborazione con i medici ha potuto applicare il suo sistema di guarigione e acquisire esperienza pratica. A metà del 1895, dopo un solo anno, rinunciò a questa attività. Ha visto il suo compito di vita nel creare e diffondere un nuovo insegnamento sul mondo e sull'uomo. Nel gennaio 1896 sposa Henriette Pieper (detto Henny), a settembre nasce il primo figlio e nel 1897 si trasferisce a Detmold. Da qui si trasferì a Lipsia nel 1909, mentre la famiglia rimase a Detmold.

Dal 1898 al 1911 diffonde i suoi insegnamenti nella parola e nella scrittura con grande impegno personale. Carl Huter 

  • ha tenuto diverse centinaia di conferenze in molte città e paesi dell'allora impero tedesco, da Friburgo e Costanza a sud a Kiel a nord e da Strasburgo in Alsazia a Breslau e Tilsit. Migliaia di uomini e donne hanno ascoltato con interesse, centinaia di giornali hanno pubblicato rapporti di apprezzamento. Molto spesso ha dimostrato la correttezza dei suoi insegnamenti con esperimenti successivi. Hanno suscitato riconoscimento, stupore e ammirazione.
  • ha scritto oltre 30 opere, molte delle quali sono state pubblicate;
  • ha curato la rivista "Hochwart". Apparve dall'ottobre 1899 al 1911 e fu l'organo del Carl-Huter-Bund. Questa federazione è esistita dal 1902 fino alla morte di Huter. - La federazione è stata divisa in gruppi locali. Intorno al 1906 in Germania c'erano circa 30 gruppi locali.

La circolazione totale delle sue opere è stata di diverse decine di migliaia. Inoltre, c'erano articoli e opuscoli professionali in cui medici e scienziati naturali presentavano gli insegnamenti di Huter.

Carl Huter ha fatto molte scoperte, alcune delle quali di grande importanza. Le sue scoperte si basano spesso su osservazioni ed esperimenti completi. Le possibilità di Carl Huter erano limitate perché ha creato il lavoro della sua vita da solo, senza sostegno finanziario e senza assistenti scientifici. Era consapevole di aver così solo minimamente provato, ricercato e descritto la sua scoperta. 

Carl Huter ha lavorato in proprio per quasi tutta la vita. Ha assunto diverse persone nelle sue terme e nei suoi istituti, in particolare segretaria, massaggiatore, medico e assistente psicologico. I suoi dipendenti si sono formati con lui e hanno imparato molto in poco tempo. 

Carl Huter ha formato diverse persone di talento in corsi della durata di diverse settimane in modo tale che in seguito sono state qualificate per esercitare la loro professione per l'applicazione pratica della psicofisiognomia di Huter e/o per l'applicazione pratica dell'energia sensoriale.

e sono state attive in Germania per decenni e i loro servizi sono stati molto apprezzati.

   

2. Insegnamenti huteriani

Le scoperte e i ritrovamenti più importanti di Huter sono semplicemente elencati qui. Spiegazioni più dettagliate 


2.1 L'elemento sensoriale

Carl Huter presuppone che tutto ciò che esiste nel nostro universo sia riconducibile a tre elementi fondamentali: 

a. L'elemento sensoriale - Da questo elemento emergono la sensazione, l'anima e lo spirito; 

b. Il resto - Da questo elemento emerge la materia;

c. L'elemento del movimento - Da questo elemento provengono forza ed energia.

Carl Huter presume che 

- il mondo etere è stato creato all'inizio dell'universo; 

- l'etere del mondo è costituito da singole particelle; 

- c'è una moltitudine di diverse particelle di etere: 

(i) particelle di etere neutro, in cui i tre elementi di base sono in equilibrio assoluto e danno alla particella una neutralità assoluta. Lo ione etere neutro è quindi completamente privo di massa e peso. Più prevale l'elemento etere a riposo, più chiaramente si può rilevare una massa. In ogni caso, comunque, sarà estremamente piccolo. 

(ii) Particelle in cui un elemento di base è molto forte e i due elementi di base sono molto deboli: etere a riposo, etere di movimento e etere di sensazione.

Note

L'etere è difficile da rilevare. Carl Huter ha detto di essere riuscito a connettersi con l'etere grazie alla sua sensibilità. 

Nelle scienze naturali si ritiene che tutti gli eventi si basino su eventi fisici e chimici. Il naturalista tedesco Ludwig Büchner, 1824-1899, espresse questa opinione nella sua opera "Kraft und Stoff", 1855. È considerato uno dei fondatori del materialismo. In biologia, medicina, ecc., altri concetti sono difficilmente riconoscibili. Difficilmente sono in grado di spiegare l'anima, lo spirito, il sentimento e la speranza per spiegarli con processi fisici e chimici. 

Carl Huter è convinto, sulla base delle prove sperimentali fornite da lui stesso e da altri e dei risultati del suo pensiero, che la materia ha una capacità di memoria e che la capacità di memoria non può mai essere ricondotta alla forza o alla materia. Deve essere considerata un'abilità indipendente, un'energia indipendente!
 

2.2 Importanti scoperte in fisica, biologia, medicina e psicologia

Carl Huter è convinto che le spiegazioni dei singoli fenomeni fisici, biologici e psicologici siano errate e che non tengano conto delle sensazioni.  

Carl Huter ha trovato nuove spiegazioni su 

a. Gravità; 

b. la propagazione della luce, cioè delle onde elettromagnetiche; 

c. sull'origine della vita, lo sviluppo superiore della vita; i processi all'interno della cellula vivente; 

d. l'essere umano: Come si possono riconoscere le caratteristiche individuali dell'uomo dal suo aspetto? Di conseguenza, ha acquisito nuove conoscenze sulla simpatia e l'antipatia tra due o più persone, sull'idoneità delle persone a determinate professioni, sulle qualità che un leader dovrebbe possedere (differenziate per campo), ecc.; 

e. sull'anima, lo spirito, la coscienza, la coscienza e l'amore; (1)

f. sul rafforzamento della salute umana e sul trattamento terapeutico delle malattie croniche e acute.  

Carl Huter scoprì le radiazioni emesse dai tessuti viventi. L'ha chiamata "radiazione Helioda". Le sue ricerche nel corso di diversi anni hanno dimostrato che 

g. ha la sua sede nella cella, soprattutto nel centrosoma; 

h. è dovuto all'elemento sensoriale; 

i. ha una funzione organizzativa all'interno della cellula vivente, ma anche nell'intero organismo e modella l'esterno degli esseri viventi; (2) 

k. è da considerare come una forza vitale e una forza d'amore.

 

Note 

(1) Huter è fermamente convinto che l'anima, lo spirito e la coscienza non possono mai essere spiegati come un fenomeno fisico, ad esempio come una vibrazione, o come un fenomeno chimico. 

(2) Huter ha acquisito questa intuizione sulla base di osservazioni, esperimenti, studio della letteratura specializzata, anche sulla cellula, la logica, l'intuizione, ecc. - Ne consegue che

a) esiste una relazione tra "dentro" e "fuori".

b) è altamente probabile che l'aspetto esterno dell'essere vivente rifletta le sue caratteristiche in modo caratteristico e individuale. 

Le radiazioni di Helioda sono individualmente diverse. Con Carl Huter è stato forte. Questo gli ha reso più facile scoprire e studiare le radiazioni di Helioda. Ovviamente ha un effetto diretto sulla singola cellula, in un modo che attiva la cellula. Ci sono numerose segnalazioni che Carl Huter è stato in grado di ottenere un notevole miglioramento nelle persone malate con le radiazioni che ha emesso, o di produrre un effetto in persone sane che hanno trovato rinvigorente, riscaldante, ad esempio.

   

2.3 Pensieri filosofici 

Le sue numerose scoperte hanno portato Carl Huter a nuovi punti di vista e convinzioni, soprattutto per quanto riguarda 

a. Visione del mondo, 

b. Etica e 

c. La religione.

      

Storia 

Questa pagina è stata creata e pubblicata il 15 agosto 2020, nelle versioni tedesca, francese e inglese. Sarà riesaminata regolarmente, l'ultima volta dal 16 agosto 2020 al 1° settembre 2020.



 
E-Mail
Anruf